Laura g in the world's press - Al Ghad Newspaper

Una mostra che celebra il fatto a mano italiano. Mouna Abo.  Soboh Amman, la mostra  “ Laura G  Art with Heart “  è una speciale collezione di cornici italiane fatte a mano In esposizione al National Museum of  Fine Arts.
La mostra, aperta lo scorso mercoledì sotto il patrocinio di Sua Altezza Reale La Principessa Wijdan Al Hashemi e visitata da molti artisti e artigiani giordani, al primo piano del museo dove di solito sono esposti molte opere d’arte di molti artisti del medioriente.

La mostra presenta una selezione di vibranti e vivaci cornici, perché sono pezzi fatti a mano esclusivamente  da designer creativi, secondo la loro personale esperienza e sono senza dubbio unici per un regalo speciale per una occasione speciale, perché puntano la loro luce sulla perfezione del fatto a mano, sulla qualità del design e della loro realizzazione e soprattutto sul fatto del decoro avanti e dietro.
Alcuni dei materiali usati erano smalti a fuoco, una antica tecnica usata in scultura ed in gioielleria e design d’arte ed ha una qualità meravigliosa come la durezza e la lucentezza, la forma e la durata chimica e mantiene i propri colori brillanti a lungo.

C’erano anche sculture in pietre dure, lavorate a mano, scolpite in varie forme, cristallo, quarzo rosa, aventurina, perle, onice, ossidiana.

C’erano anche sculture in legno, sculture moderne estratte dal legno con amabili forme geometriche reminiscenza dell’amore e della passione, reali valori di vita.
Cosi la forza positiva di questi materiali nobili ci avvolge e ci cattura, aiutata anche dalla maestria degli artigiani eccezionali che le hanno realizzate.

Ed anche Metacrilati, che sono una sorta di nobile materiale plastico con effetti di pieni e vuoti, luci ed ombre.
Sono brillanti e cristallini, estremamente espressivi, una versione davvero favorita da artisti e designers.
E Cera persa: il complesso ed affascinante metodo di fusione, che può essere rimandato all’arte della Scultura nell’antico Egitto, Grecia e Roma, è una tecnica che solo pochissimi  artigiani estremamente dotati  possono realizzare da maestri, quelli che sono esperti nella creazione di dettagli che denotano l’eccezionale qualità dei migliori lavori in argento e metalli preziosi, sia nella scultura che nella gioielleria.

Ogni pezzo d’arte esibito nella mostra aveva un detto che l’artista voleva passare attraverso quell’oggetto  d’arte alle persone, e uno di questi esempi è la storia del modello Illumination, disegnata da Laura G.

Questo momento è veramente il pilastro più importante  della mia cronologia spirituale, l’Infinito illumina la mia vita, mi dà forza nei  momenti di debolezza, spegne la mia sete di verità.

Illumina il mio presente e mi dà speranza, in una parola è l’immagine della Vita Vera.

Ed anche la storia di Vitality, disegnata da Karim Rashid  “ Amo il cambiamento nella mia Vita, quando questo cambiamento mi dà nuova energia e un nuovo orizzonte alla mia intelligenza spirituale.
Questo è  quello che sto cercando e dipende da me, dalla mia volontà di rischiare, dalla forza della mia anima di scoprire valori da condividere, dalla mia costante ricerca di ciò che conta nella mia vita”.

Ed anche la storia di Gratitude, disegnata da Laura  G  “ ero solita considerare come scontato ciò che avevo nella mia vita ,la mia salute del corpo e della mente, la famiglia vicina, la mia educazione ai valori, come la maggior parte di noi, credo.

” E la storia di Humour, disegnata da Karim Rashid, “ Sorridere è rendere la vita più facile da vivere Amo il sorriso che crea immediatamente un ponte tra la gente.

Il sorriso saggio placa una situazione critica,quando noi sorridiamo ci sentiamo più leggeri, esprimiamo la nostra positività e dà solo forza alla nostra vita e alle persone che vivono con noi.

L’artista Samia Al Zaro che dipinge e scolpisce e contribuisce ad accrescere il curriculum dell’educazione artistica ha dato un giudizio sulla bellezza di queste opere d’arte dicendo:  “la cornice protegge e custodisce il lavoro d’arte, può rendere questo lavoro d’arte ancora più bello, è un modo familiare con il quale la gente ha a che fare, e c’è dell’arte che ha bisogno di queste cornici, e queste cornici sono perfette per il modo in cui sono state disegnate e per il lavoro a mano che portano dentro.

Ed aggiunge:  io non incornicio i miei lavori per lasciare spazio all’osservatore di entrare ed uscire dal quadro quando vuole, e penso che l’opera d’arte è espressione di ciò che l’artista sente dentro di sè ci può essere una cornice che esprime questo sentimento ma non arriverà mai all’osservatore.

L’artista Omar Hamdan dice: “ Gli italiani sono ben noti per il tocco della loro creatività nelle decorazioni, e I loro disegni stupendi ed è una nuova idea vedere un opera d’arte e la bellezza di una cornice  e quello che più ha attirato la mia attenzione sono la semplicità, la perfezione e la misura del lavoro d’arte, anzi potrebbero essere un’opera d’arte senza mettere nulla dentro.

Mentre l’artista Rama Al Muzz si è espressa dicendo: “ C’è  una certa modernità in queste cornici, perché combinano la fotografia, la visione comunicativa digitale e visiva, e i materiali della manifattura “.

L’Artista Jalal Erikat ha detto che le idee portate da questa mostra sono molte e c’è un connubio di classico e moderno, e le cornici sono creativamente semplici, specialmente quelle in argento dorato con la stampa a guillochè.